Previous Frame titolo
  • Img 0
  • Img 1
  • Img 2

 

 

Alla popolazione di Breganzona

Difficile essere originali dopo aver portato questo saluto per venticinque volte.Sì perché la stagione trascorsa era quella del 25°.Ma non dobbiamo essere originali ad ogni costo, bensì concreti nel nostro lavoro per il bene della società di ginnastica. 

Concreti nella continuità del nostro lavoro a favore dei giovani, ma anche dei meno giovani che vogliono passare dei bei momenti in palestra.Per i più giovani esiste la possibilità di cimentarsi in gare sociali, canto- nali e anche fuori cantone, per i diversamente giovani la possibilità di fare del sano movimento in piacevole compagnia. Per tutti vale il sup- porto dato da monitrici e monitori qualificati. 

La ginnastica si regge ancora sul volontariato di tutti i membri dei gruppi, ed è quello che fa bella la ginnastica e inoltre ci permette di chiedere una tassa minima. Una lezione in palestra costa quasi come un caffè al bar. Mi auguro che il volontariato continui a essere il motore di questa disci- plina anche negli anni a venire. 

Voglio ringraziare monitrici e monitori, colleghi di comitato, ginnaste e ginnasti augurando a tutti una nuova stagione ricca di eventi.Con il nostro bollettino, che illustra la varietà delle nostre discipline, vogliamo raggiungere tutti i fuochi del quartiere, e se qualcuno è incu- riosito dalle nostre attività, non deve far altro che presentarsi in palestra all’inizio delle nostre lezioni. 

Di cuore grazie come sempre a chi ci aiuta e ci sostiene nel nostro lavoro. Un grazie alla Città di Lugano con il suo Dicastero Sport per l’aiuto al settore giovanile, e a tutti quelli che credono nel nostro lavoro.Venticinque anni li abbiamo passati, ora ne abbiamo davanti molti altri. 

 

 

Il presidente 

Sergio Spizzi 

 
copyright ATphp